Eco design

Premesse progettuali

Siamo consapevoli che è più efficace e meno costoso prevenire il danno ambientale in fase progettuale, invece di tentare di porvi rimedio una volta che il prodotto è entrato nel mercato.

Disegnare prodotti ecocompatibili nell’intento di limitare le emissioni dannose e ridurre il consumo di risorse ambientali nel processo produttivo, è un impegno costante per uno “sviluppo sostenibile” e un maggiore rispetto per l’ambiente.

L’approccio progettuale deve mirare alla riduzione dell’impatto ambientale su tutto il ciclo di vita del prodotto: produzione, trasporto, vendita, utilizzo, dismissione e riciclaggio. Nel nostro progetto si è tenuto conto dei seguenti parametri:

1- Materia prima di facile reperibilità, a costi contenuti.

2 – Dematerializzazione del prodotto: impiego di meno materiale possibile, riduzione dimensionale.

3 – Ridurre al minimo l’ energia utilizzata nel processo produttivo, utilizzo di energia rinnovabile.

4 – Flessibilità di produzione +software – hardware.

5 – Assenza di sostanze tossiche e nocive dovute alle diverse fasi di lavorazione, controllo dell’inquinamento acustico.

6 – Sfridi e scarti di produzione totalmente riciclati con bassi costi di gestione.

7- Trasporto del prodotto finito e dei semilavorati a basso impatto ambientale.

8 – Eco-efficienza oggetti con alta funzionalità ed efficienza.

9 – Longevità: lunga durata di utilizzo del prodotto.

10- Facilità di utilizzo e sicurezza garantita dal prodotto per un utenza molto estesa.

11- Prodotto totalmente riciclabile a fine vita.

12- Prodotto senza componenti da smontare o selezionare a fine vita.

13 – Delocalizzazione della produzione in aere economicamente depresse ed eco-compatibili.

14 – Packaging del prodotto ridotto al minimo e totalmente riciclabile o riutilizzabile.

15 – Filiera corta: dal progetto alla produzione alla vendita senza passaggi intermedi, Km = 0.