Come è fatto

I coltelli SafeKnife ottenuti attraverso processi produttivi altamente tecnologici e materiali di nuova generazione, sono un punto di riferimento indiscusso sotto l’aspetto della superiorità tecnica e dell’innovazione.

La lama di acciaio inox ad alto tenore di carbonio è lavorata con tecnologie d’avanguardia, grazie alla sua superiore proprietà di taglio e alla lunga durata dell’affilatura soddisfa le più elevate esigenze qualitative:

– acciaio martensitico UNI X30 Cr13 (AISI 420 B);

– trattamento termico con microstruttura uniforme;

– elevata durezza 54-56 HRC;

– forma della lama studiata per uso professionale;

– sagomatura eseguita con taglio laser;

– arrotatura della lama a controllo numerico con sezione uniforme;

– elevata flessibilità della lama;

– elevata resistenza alla corrosione;

– elevato potere tranciante;

– affilatura eseguita amano;

– lunga durata del filo tagliente;

– facilità di riaffilatura della lama.

– coltello destinato a venire in contatto con sostanze alimentari conforme alle direttive 92/39 CEE e 95/3 CEE

Le fasi di lavorazione del coltello

  • Bugnatura della lamiera.

  • Taglio laser della lamiera.

  • Presso piegatura

  • Sbavatura.

  • Pallinatura.

  • Trattamento termico.

  • Arrotatura.

  • Elettrolucidatura.

  • Affilatura .

  • Pulitura.

  • Fodero ,assemblaggio.

  • Controllo qualità.

Come potete notare ci sono molte sofisticate lavorazione, il prezzo è così contenuto perché non ci sono passaggi intermedi tra chi progetta, produce e vende, la vera filiera corta,il vero made in Italy. L’innovazione, il design e la qualità sono inclusi nel prezzo.

Glossario

– Acciaio Martensitico: acciaio speciale ad alto contenuto di carbonio, temperabile, magnetico, privo di nichel ma inossidabile dopo il trattamento di ellettroclucidatura.

-Trattamento termico: serie di passaggi termici per aumentare la durezza delle lame, Riscaldamento ad alte temperature + brusco raffredamento+ Rinvenimento o distensione con un lenta ricottura.

– Arrotatura: fase di fresatura/rettifica per conferire alla lama del coltello la sezione a V.

– Affilatura: lavorazione eseguita a mano per dare il tagliente alla lama dopo l’arrotatura.

-Taglio laser: taglio a controllo numerico per fusione del metallo utilizzando un fascio di luce focalizzata ad alta temperatura.

– Elettrolucidatura: detta anche lucidatura elettrolitica rende la superficie anticorrosiva, liscia,lucida, e più igienica.

– Presso piegatura: lavorazione meccanica ottenuta con presso piegatrici per la piegatura della lamiere secondo determinati angoli.

-Bugnatura: deformazione della lamiera per creare le bugne in rilievo presenti nel manico.

– Pallinatura: simile alla sabbiatura, mediante sfere di acciaio, uniforma la superficie, eliminano i graffi superficiali dovute alle precedenti lavorazioni.

– Polipropilene: materiale plastico utilizzato per il fodero del coltello, neutro, per uso alimentare riciclabile, con buona resistenza all’abrasione.